Perché conviene trapiantare i piselli

Perché conviene trapiantare i piselli   Coltivare i piselli con il metodo del trapianto   I piselli vengono  seminati, solitamente, direttamente in campo. Purtroppo spesso le semine presentano ampie falle, perché il seme è facilmente soggetto alla asfissia. Per ovviare, nei piccoli orti è possibile preseminare nei contenitori alveolari e poi trapiantare     Si diffonde sempre più nei piccoli … Continua a leggere

Coltivare le cipolle partendo dai bulbilli

Coltivare le cipolle partendo dai bulbilli   Un metodo di coltivazione della cipolla ancora poco conosciuto, ma che si sta diffondendo, consiste nel partire dai bulbilli anziché da seme.  I bulbilli possono essere acquistati presso I rivenditori di sementi, ma possono anche essere prodotti in proprio     In genere si trovano confezioni da 250, contenenti 150-200 bulbilli, più che … Continua a leggere

L’aglio nell’orto. dalla semina alla raccolta

L’aglio nell’orto. dalla semina alla raccolta L’aglio è molto presente nelle zone a clima caldo, ma può essere coltivato anche nelle regioni dal clima meno mite, in quanto presenta una buona rusticità e adattabilità. Negli orti familiari si coltiva dappertutto in Italia, anche se limitatamente alle piche piante necessarie al consumo familiare Conosciuto fin dalla più remota antichità, l’aglio è … Continua a leggere

Gli spinaci, come coltivarli nell’orto

Lo spinacio, come la barbabietola, appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee. E’ una pianta annuale a rapido sviluppo: vi sono piante con soli fiori maschili e altre con soli fiori femminili, cioè lo spinacio è una pianta dioica (a sessi separati). Dello spinacio si utilizzano le foglie. In Europa lo spinacio non si trova allo stato selvatico, deve essere coltivato, ciò … Continua a leggere

Erbe spontanee dell’orto. Il farinello, (chenopodio) è commestibile

Erbe spontanee dell’orto. Il farinello, (chenopodio) è commestibile Come provato dalle risultanze di molti studi archeologici, il chenopodio è stato impiegato per uso alimentare fin da tempi immemorabili. La varietà più comune è il Chenopodium album, dai cui semi gli atzechi ricavavano una farina. Ancora oggi si può confezionare dell’ottimo pane usando farina di chenopodio Il chenopodio selvatico (la varietà … Continua a leggere

La rapa, un ortaggio resistente per le semine autunnali

La rapa, un ortaggio resistente per le semine autunnali Prima che in Europa si affermasse la patata, era la rapa l’ortaggio più coltivato. Oggi è presente negli orti degli appassionati, ma questo ortaggio andrebbe rivalutato, per la facilità di coltivazione e per la brevità del ciclo, come pure per la quantità di produzione La coltivazione della rapa è semplice e … Continua a leggere

Melanzane che invecchiano prima del tempo

Melanzane che invecchiano prima del tempo Molti ortaggi hanno la cattiva abitudine di accelerare la fine del loro ciclo produttivo. Per esempio lattuga, spinaci e finocchi prefioriscono prima che si siano raccolti i frutti delle nostre cure e delle nostre fatiche. Nel campo degli ortaggi da frutto anche le melanzane, talvolta, invecchiano precocemente Le cause dell’invecchiamento precoce delle melanzane possono … Continua a leggere

PROTEGGERE I SEMI DALL’INQUINAMENTO INVISIBILE

INQUINAMENTO INVISIBILE. CONSERVARE I SEMI Gli inquinamenti nascosti sono sempre i più pericolosi perché, non conoscendoli, non ce ne curiamo. La fonte della maggior parte di essi viene dalla  chimica di sintesi. Sono i prodotti chimici sintetizzati in laboratorio quelli che recano più danni, come per esempio i pesticidi Fortunatamente, nel caso dei pesticidi, conoscendoli li evitiamo. Però, ce ne … Continua a leggere

SI LAVA L’AGLIO PRIMA DI RIPORLO PER LA CONSERVAZIONE?

SI LAVA L’AGLIO PRIMA DELLA CONSERVAZIONE? Ecco una domanda apparentemente banale, che può spiazzare più di qualche ortolano; sappiamo tutti infatti quanto siano metodici e precisi gli hobbisti dell’orto. In effetti, quando i bulbi vengono estratti dal terreno non è un bel vedere, specialmente se si tratta di terra argillosa pesante In questo post vogliamo riassumere brevemente come va trattato … Continua a leggere

QUALI SONO GLI ORTAGGI PIU’ PRODUTTIVI? UNA PICCOLARASSEGNA DELLA PRODUTTIVITA’

Come concimare l’orto. La ricetta migliore per ogni ortaggio Occorre premettere che gli ortaggi non raggiungono produzioni ottime in qualsiasi condizione: occorre considerare il tipo di terreno e il suo pH, l’esposizione, le caratteristiche climatiche del luogo. Ciò premesso, proviamo a fare una piccola comparazione tra le diverse varietà di ortaggi, coltivati su 10 mq di terreno, per vedere quale, … Continua a leggere