Erbe spontanee dell’orto. Il farinello, (chenopodio) è commestibile

Erbe spontanee dell’orto. Il farinello, (chenopodio) è commestibile

Come provato dalle risultanze di molti studi archeologici, il chenopodio è stato impiegato per uso alimentare fin da tempi immemorabili. La varietà più comune è il Chenopodium album, dai cui semi gli atzechi ricavavano una farina. Ancora oggi si può confezionare dell’ottimo pane usando farina di chenopodio

Il chenopodio selvatico (la varietà più comune, illustrata nelle foto, è il Chenpodium album) appartiene alla famiglia delle chenopodiacee, come lo spinacio di cui ricordiamo  il Chenopodium bonus Enricus, o Buon Enrico, un ortaggio ormai in disuso ma molto gustoso.

Il chenopodio è una pianta diffusissima ovunque e facilmente riconoscibile per la pruina che ricopre le foglie oltre che per la forma delle stesse (a piede d’oca)
 

Il chenopodio è una pianta annuale che cresce praticamente dappertutto, anche tra le macerie di vecchi edifici, a partire dal mese di aprile. Fiorisce all’inizio dell’estate. Per ottenere i semi è sufficiente stropicciare tra le mani le infiorescenze mature. E’ simile all’amaranto: all’inizio della crescita può essere utilizzato come pianta intera, eliminando solo le radici e la parte bassa del fusto, sia cotto che crudo insalata: in questo caso si utilizzano solo le foglioline. . Nello stadio più avanzato della crescita si utilizzano le cime tenere, che rimangono tali anche durante la fioritura: le cime fiorite si possono utilizzare come i broccoli.

Il chenopodio all’inizio della fioritura
 

L’orto sul balcone ABC

272 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 15,10.  Vedi prezzo scontato

 

Una guida validissima e completa per chi desidera iniziare la coltivazione di un orto sul balcone o sul terrazzo, anche in uno spazio piccolissimo. Il libro contiene anche diversi progetti di orti da 2 a 40 metri quadrati, completi di piantina e piano produttivo. Naturalmente, oltre alle informazioni necessarie all’impianto dell’orto, il libro contiene anche le SCHEDE DI COLTIVAZIONE per tutti gli ortaggi coltivabili sui balconi.

Lo trovi su: www.delmedico.it
con SCONTI E OMAGGI

Disponibile anche in formato E-book Acquista e leggi subito senza tempi e spese di spedizione. Compra su Lulu Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

Il nome di farinello deriva dalla presenza di una pruina bianca sulle foglie, simile a minuscole goccioline d’acqua. Il nome Chenopodio (che significa a piede d’oca) deriva invece dalla forma della foglia. La presenza della pruina garantisce la genuinità del chenopodio, e impedisce che venga scambiato con altre piante simili ma non commestibili.

Ogni pianta di chenopodio può produrre decine di  migliaia di semi
 

Quando dalle infiorescenze stropicciate tra le mani cominciano e fuoriuscire i semi, queste si raccolgono e si completa l’essiccazione in un luogo riparato, su carta o cartone ben asciutti; si separano poi i semi dal resto della pianta, anche se non occorre eliminare tutti i glomeruli perché sono commestibili anch’essi.

Il chenopodio può essere usato, in cucina, sia crudo consumando le foglie in insalata sia cotto. La cottura avviene quasi senza acqua (basta quella  di residuo del lavaggio) e deve durare pochi minuti, dopodiché può essere usato allo stesso modo degli spinaci, che può sostituire in ogni ricetta. Se avete raccolto il chenopodio nel vostro orto, dove usate fare molte concimazioni azotate, è preferibile consumarlo bollito per eliminare i nitrati che potrebbero essersi accumulati nelle foglie. Potete utilizzare il chenopodio bollito per torte salate, ripieni di cannelloni o frittate

Il chenopodio cresce spontaneamente, praticamente in ogni luogo
 

Il chenopodio è molto prolifico nella produzione di semi: da ogni pianta se ne possono ottenere circa 60.000. Oltretutto, questi semi durano moltissimo, fino a 50 anni. I semi interi si possono utilizzare come quelli dell’amaranto, come cereali, nei dolci, saltati in padella. I semi secchi si conservano in barattoli chiusi in luiogo asciutto, dove possono rimanere per anni. Dalla macinazione dei semi si ottiene una farina utilizzabile per la produzione di pane al chenopodio.

Due piantine di Buon Enrico quasi pronte al trapianto. Si tratta di un ortaggio simile allo spinacio, molto poco usato negli orti d’oggi.
 

500 segreti per avere un orto meraviglioso

320 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 18,90  Vedi prezzo scontato

L’antica abitudine di coltivare un orto sta tornando di grande attualità. Dopo qualche decennio trascorso nella illusione di un consumismo facile senza prezzi da pagare, ci stiamo accorgendo che alcuni prezzi ci sono: la rinuncia alla genuinità dei cibi e una totale subordinazione a un sistema produttivo di cui non si conoscono i meccanismi. L’orto come lo si intende oggi non è solo una piccola fonte di reddito, ma soprattutto una nuova filosofia di vita, un metodo sano per recuperare il giusto rapporto con la natura, con la terra e con il cielo. Purtroppo, molte conoscenze sono andate perse, e oggi non esistono scuole né insegnanti in grado di trasferire cognizioni non accademiche, ma pratiche, a chi vuole incominciare.
L
o trovi su: www.delmedico.it
con SCONTI E OMAGGI

 

VEDI ANCHE:
 

I POMODORI GIALLI. UNA CURIOSITA’ DA METTERE NELL’ORTO

COLTIVARE I CETRIOLI NELL’ORTO DI CASA

PIANTE DA ORTO INNESTATE. PER SAPERNE DI PIU’
TUTTI I TEMPI DEL PEPERONCINO
QUALI SONO GLI ORTAGGI PIU’ PRODUTTIVI? UNA PICCOLARASSEGNA DELLA PRODUTTIVITA’
UN PARASSITA DIFFICILE, LA MOSCA BIANCA O ALEUROIDE 

L’EQUISETO O ERBA CAVALLINA, DOSI E USO CONTRO PARASSITI E INFEZIONI FUNGINE

TRAPIANTARE CON SUCCESSO I POMODORI

PICCOLI SPAZI INUTILIZZATI NELL’ORTO?  FACCIAMOCI CRESCERE SPONTANEAMENTE LE AROMATICHE 

Che cosa seminare in APRILE. Tutte le semine nell’orto

CALENDARIO LUNARE DI APRILE. TUTTE LE SEMINE NELL’ORTO
LA CICORIA BELGA O CICORIA DI BRUXELLES,  COME SI COLTIVA

Pomodori nani, Concimazione fogliare, File perfette nell’orto, Consociare gli ortaggi. Newsletter 72 di Coltivare l’orto 
FILE PERFETTE NELL’ORTO. COME EVITARE I VUOTI SULLE FILE
CONSOCIARE GLI ORTAGGI. UNA PRATICA VINCENTE PER CHI HA POCO SPAZIO
COLTIVARE L’ORTO. LA CONCIMAZIONE FOGLIARE
I POMODORI NANI DA COLTIVARE NELL’ORTO O SUL BALCONE   
Calendario lunare di Febbraio: tutte le semine nell’orto. Fare l’orto sul balcone. Come cominciare. Coltivare i cipollotti. L’assenzio è un ottimo antiparassitario. Newsletter 71 di Coltivare l’orto

 L’ASSENZIO, UN PREZIOSO ANTIPARASSITARIO CONTRO AFIDI, BRUCHI E FARFALLE

 

 

NOVITA’

Come CONCIMARE L’ORTO
Uso dei concimi
organici e chimici
con la ricetta per ogni ortaggio
, anche in vaso. Fertilizzare il terreno  con il compost

110 Pagine. Formato 17×24 cm. Illustrato
Euro 10,00 
L’orto classico è sempre stato coltivato su aree di terreno concimate ogni anno, ripetutamente, tramite l’aggiunta di concimi organici, come le deiezioni animali. Per questo, quando si parla di terra da orto, si intende una terra ben grassa e fertile. Purtroppo negli ultimi decenni diversi fattori hanno fatto sì che gli ortaggi venissero coltivati in terreni sempre meno fertili: da qui l’esigenza di aggiungere elementi nutritivi a base di concimi chimici. Anche nei piccoli orti domestici diventa sempre più difficile fornire annualmente le dosi minime necessarie di concimi organici, per diversi motivi quali i problemi di gestione pratica e igienica degli stallatici, la difficoltà di reperimento dovuta alla rarefazione delle stalle e, nelle zone più abitate, i problemi di convivenza con il vicinato. Gli ortaggi sottraggono grandi quantità di nutrimento al terreno, la cui fertilità va integrata ad ogni nuova coltivazione; dunque, oltre a soffermarsi sulla concimazione organica, questo libro esplora anche le tecniche di concimazione chimica.

Lo trovi su: www.delmedico.it

Disponibile anche in formato E-book.  Acquista e leggi subito senza tempi e spese di spedizione. Compra su Lulu Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

VEDI ANCHE:
 

I CIPOLLOTTI SONO GUSTOSISSIMI, MA COME SI COLTIVANO? 

L’ORTO SUL BALCONE? SI PUO’ FARE. TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE 

TUTTE LE SEMINE NELL’ORTO DI FEBBRAIO. SEMINARE LE PATATE IN VASO. SCACCIARE I TOPI DAL GIARDINO E ALTRO. NEWSLETTER  70 DI COLTIVARE L’ORTO. 
CALENDARIO LUNARE DELL’ORTO. SEMINE DI FEBBRAIO  

UN RIMEDIO BIOLOGICO CONTRO I TOPI CHE INVADONO IL GIARDINO 
LE PATATE CRESCONO BENISSIMO ANCHE IN VASO 

ORTO DI FEBBRAIO. LE FAVE CRESCONO ED HANNO BISOGNO DI TUTORI

Potatura invernale delle siepi. Le sementi a nastro. Tre ortaggi per l’inverno. Frutta esotica sul balcone. News 69 di Coltivarec l’orto 

IL ROSSORE DELLE FOGLIE DELLA VITE CAUSATO DAGLI ACARI  

ORTO FACILE. SEMENTI A NASTRO O IN BANDA. CHE COSA SONO, COME SI USANO 
SEMINARE I FRUTTI ESOTICI SUL BALCONE

 LA POTATURA INVERNALE DELLE SIEPI RAMPICANTI 

 ORTO. VERDURE PER IL FREDDO: LA VALERIANA, O GALLINELLA    

FARE UN ORTO A GENNAIO? ECCO TRE ORTAGGI PER COMINCIARE 

LE MELANZANE SI SEMINANO IN LUNA CRESCENTE. LA SEMINA ANTICIPATA SI PUO’ FARE IN GENNAIO 

CONSOCIARE I CAVOLI? SI PUO’, MA SONO SCHIZZINOSI 

L’ORTO DELLA BUONA FORTUNA. BUON ANNO CON GLI ORTAGGI FORTUNATI 

POMODORI. SCEGLIAMO LE VARIETA’ DA COLTIVARE NELL’ORTO O SUL BALCONE 

FOGLIE INGIALLITE: CLOROSI FERRICA E CHELATI DI FERRO

 


Tutti i manuali sull’orto li trovi su
ww.delmedico.it
CON SCONTI E OMAGGI
 

Alcuni libri sono disponibili anche in formato E-book. Vedi i titoli disponibili sul sito Lulu.com, acquista e fai immediatamente il download. Prezzi ridotti senza spese di spedizione.


Coltivare l’orto
gruppo aperto

5.400 iscritti!!

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
8.400 fans!!!

DIVENTA FAN


Fare l’orto diventa
Hobby dell’anno


DIVENTA FAN


Fare l’orto, che passione!

DIVENTA FAN

BUON ORTO A TUTTI!!!
Erbe spontanee dell’orto. Il farinello, (chenopodio) è commestibileultima modifica: 2013-07-31T11:23:24+00:00da coltivarelorto
Reposta per primo quest’articolo